Cercemaggiore, Chiesa S. Maria della Libera

Cercemaggiore
Appartenenza oggetto
Altrui
Categoria
Iscrizione funeraria
Nazione, Regione, Provincia
Italia, Molise, CB
Città
Cercemaggiore
Datazione
II secolo d.C.

Descrizione breve

La chiesa di S. Maria della Libera conserva un'iscrizione funeraria romana. L'epigrafe è stata riutilizzata per la costruzione del campanile nel 1503. In pietra calcarea, ha lo specchio epigrafico ribassato e cornice modanata. Il defunto è Zosimo, giovane amministratore dei beni della matrona romana Manlia Fadilla, spentosi a 22 anni di età. I genitori del defunto portano i nomi di Giulio (o Giunio) Manlio Fileros e Manlia Montana; sono ad essi associati gli altri due figli, Zosima e Solone, e il nipote Diocles.  La famiglia di liberti è di origine greca.

 D(is) M(anibus) / Sacrum / [Z]osimo Manliae / [F]adillae disp(ensatori) / [fi]ius (!). Manlius / Phileros / [e]t Manlia Montana / [p]ater et mater infelicis / [sim]i item Zosime et Solo/ [fr]atri et/ Diocles filius / [- - - ]imi fecerunt / [vix]it annis XXII mensi = / [bus] VII diebus [- - ] XI

Vai alla ricerca